IL DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO

La psicoterapia breve strategica dispone di un protocollo di trattamento particolarmente efficace per la cura del disturbo ossessivo-compulsivo.

I soggetti che soffrono della sindrome ossessivo-compulsiva sono persone che combattono contro alcune fobie senza riuscire a vincerle; ciò li porta, anche a causa dei tentativi di evitamento di tutto ciò che li spaventa, ad incrementare sia le paure stesse, sia l’incapacità di affrontarle.
A seguito di tale impotenza il soggetto, nel tentativo di lenire temporaneamente le proprie fobie, inizia a costruire rituali che dovrebbero placare o ridurre le proprie paure (esistono svariati rituali ossessivi, quali lavaggi ripetuti delle mani che “dovrebbero” decontaminare, sequenze di azioni propiziatorie, comportamenti stereotipati di tipo riparatorio, formule mentali ripetute per esorcizzare le paure e comportamenti inusuali e ripetitivi). Tali rituali di tipo propiziatorio o riparatorio dovrebbero servire per rassicurare il soggetto allontanando la paura ma, in realtà, conducono la persona a divenire vittima, per l’intero arco della sue giornate, di tali ripetizioni e di disfunzionali controlli delle proprie paure in un infinito tormento che, anzichè risolvere il problema, aggravano e ingigantiscono le proprie ossessionanti fobie.

La psicoterapia breve strategica si avvale di specifici protocolli di trattamento per la soluzione in tempi brevi di tale impedente sindrome ossessivo-compulsiva mediante l’attribuzione di compiti e strategie terapeutiche efficaci e che mirano ad interrompere le tentate soluzioni disfunzionali che il paziente inevitabilmente mette in atto.

La durata del percorso psicoterapeutico è, in media, di 7 sedute con soluzione definitiva del problema.
Si tratta di operare in modo tale che, attraverso l’esecuzione di tali prescrizioni protocollari, il paziente sostituisca, in modo progressivo ma inevitabile, i propri comportamenti disfunzionali con altri in grado di sovvertire la logica paradossale di cui il problema si nutre nella sua persistenza. Al compimento del ciclo di psicoterapia breve strategica si giunge, anche per questo tipo di disturbo, alla soluzione del problema.

Psicologo-psicoterapeuta, laureato a Padova nel 1983, iscritto all’Albo del diritto all’esercizio dell’attività psicoterapeutica e all’Albo degli Psicologi del Veneto con il n. 1191.

Contatti

Padova: Via Scaligero n. 8 – 35136 (PD)
Verona: P.zza Cittadella n. 15/B – 37122 (VR)
Bologna: Via Mezzofanti, 42 – 40137 (BO)