Disturbi ossessivo compulsivi

Il disturbo ossessivo ­compulsivo, altrimenti denominato D.O.C., risulta essere una

patologia fortemente impedente ed invalidante per il paziente che ne soffre. Le piccole e

innocue manie della vita quotidiana, quali i rituali degli sportivi o degli artisti o tutta una

serie di comportamenti ispirati alla scaramanzia che influenza molte persone, nel momento

in cui vengono esasperate e ripetute massicciamente dal soggetto nel tentativo vano di

trovare rassicurazioni, in realtà se protratte nel tempo, possono trasformarsi in un disturbo

ossessivo­compulsivo invalidante che condiziona pesantemente l’esistenza di chi ne soffre

e, spesso, di chi vive al suo fianco. Divenendo vere e proprie compulsioni, i rituali di

controllo, sia dei propri pensieri che della realtà circostante, portano il paziente ad

incastrarsi in un disfunzionale tentativo di propiziare realtà positive, tese a riparare

eventuali realtà spiacevoli che potrebbero realizzarsi a causa proprio del mancato controllo.

Tale esasperante comportamento del paziente, pur partendo dalla pretesa di rassicurare se

stesso mediante i rituali di controllo ripetitivi che dovrebbero placare le proprie paure,

produce una grave sofferenza, finendo per alimentare le ansie che i rituali ossessivi

pretenderebbero di placare.

I più comuni disturbi ossessivi sono legati ad alcune paure quali: la paura di non aver

controllato la chiusura del gas, la paura di non aver chiuso bene porte e finestre, la paura di

essere contagiati o infettati da malattie gravi, con tutta una serie di rituali che rendono un

inferno l’esistenza quotidiana del paziente il quale, nel tempo, si ritrova a non avere altro

interesse che per i suoi rituali.

La Psicoterapia strategica breve si avvale di specifici protocolli di trattamento per la soluzione di

questa grave ed invalidante forma patologica, attraverso l’attribuzione al paziente di

esercizi e prescrizioni terapeutiche che gli insegnano nuove forme di comportamento e

differenti modalità percettive; in altri termini, ci si avvale di studiati e sperimentati

stratagemmi e strategie terapeutiche studiate ad hoc che portano, in una media di 7 sedute,

alla soluzione del problema in una percentuale dell’88% dei casi.

 

Gli studi di Terapia Breve Strategica del dott. Giuseppe Pecere

Padova: Via Scaligero n. 8 – c.a.p. 35100 – Cell. 328.2182552

Verona: P.zza Cittadella n. 15/B – c.a.p. 37100 – Cell. 328.2182552

Bologna: C/O Studio medico Dott. Pecere – Via Mezzofanti, 42 – c.a.p. 40100 Cell. 328.2182552

E’ possibile contattare il dott. Giuseppe Pecere all’ indirizzo pecere@psicoterapiastrategica.it